Bando amianto 2019

La Regione Emilia Romagna per incentivare gli interventi di riqualificazione e miglioramento della sicurezza degli ambienti di lavoro intende favorire la rimozione e lo smaltimento dei manufatti pericolosi che contengono amianto.
Il Bando Regionale mette a disposizione delle micro, piccole, medie e grandi imprese  3,3 milioni di euro finalizzati alla bonifica di edifici e immobili utilizzati per lo svolgimento delle attività produttive, terziarie e commerciali.
L'entità del contributo viene formulata in relazione alle dimensioni economiche dell'azienda. Le micro, piccole e medie imprese (MPMI) possono accedere ad un contributo del 50%, le grandi imprese possono accedere ad un contributo del 35%. Per tutte le imprese il contributo massimo concedibile è fissato in 150 mila euro. 
Si evidenzia che il contributo concesso è per metà a fondo perduto e per la restante  metà sotto forma di finanziamento agevolato da restituire in 5 anni al tasso dello 0,50%. Si può rinunciare a quest'ultima opzione, restituendo subito la metà del contributo assegnato .
I progetti ammissibili dovranno avere una dimensione minima di 20 mila euro, Iva esclusa, e ogni impresa potrà presentare una sola domanda di contributo ma riguardare più unità locali d'intervento.
Gli interventi previsti dal bando sono: spese connesse alle attività di rimozione e smaltimento di manufatti contenenti amianto in matrice cementizia e/o resinosa (ivi comprese quelle inerenti all'approfondimento delle condizioni di lavoro e sicurezza) e  spese per consulenze, progettazione, sviluppo e messa a punto degli interventi, sostenute anche con personale interno, nella misura del 10% dell'importo complessivo dei lavori. 
Le modalità di pagamento per gli investimenti ammessi sono: bonifico bancario o postale.
La presentazione delle domande è articolata come segue:
1) Fase 1 - prenotazione delle domande on line: dalle ore 9,00 del 21 febbraio alle ore 16,00 del 25 febbraio 2019 (click day) in base all'ordine cronologico di arrivo. Le imprese che entrano utilmente in graduatoria possono accedere alla seconda fase.
2) Fase 2 - dalle ore 9,00 del 19 marzo alle ore 16,00 del 15 aprile 2019 le aziende ammesse potranno completare domanda, tenendo presente che anche per questa fase viene considerato l'ordine cronologico di presentazione.


Per informazioni e chiarimenti contattare Confcommercio Ascom Bologna - Ufficio Credito (tel. 051/6487602  oppure via email: credito@ascom.bo.it).

 

Società servizi