Bando per la rivitalizzazione dei centri storici nei comuni più colpiti dagli eventi sismici del 20-29 maggio 2012

La Regione Emilia Romagna sta per pubblicare un bando da 35 milioni di euro a favore delle imprese ubicate nei centri storici colpiti dal sisma del 20 e 29 maggio 2012. 
Per la provincia di Bologna i comuni interessati sono: Crevalcore, Galliera, Pieve di Cento e San Giovanni in Persiceto.
I soggetti beneficiari sono le piccole e medie imprese (PMI) di  qualsiasi settore economico, liberi professionisti, associazioni, fondazioni, enti no  profit, che al momento della domanda di contributo si impegnino a realizzare gli interventi nelle aree interessate. Nel caso di nuovi insediamenti, l'attività dovrà risultare in esercizio al momento della presentazione della rendicontazione delle spese.
Sulla base delle notizie filtrate, il contributo a fondo perduto in regime de' minimis è pari al 70% della spesa ammessa, elevabile di un ulteriore 10% in presenza di impresa femminile e/o giovanile o con rating di legalità. Il contributo massimo concedibile è di  150.000,00 euro.
Gli interventi devono riguardare: 
- l'insediamento di nuove attività in immobili localizzati nelle aree dei centri storici e delle frazioni dei comuni interessati dagli eventi sismici del 2012;
- la riqualificazioni di attività attualmente operanti nelle aree dei centri storici dei comuni previsti dal bando.
La dimensione minima dei progetti ammessi a finanziamento è pari a 10.000,00 euro. Di seguito le spese ammissibili:
- opere edili, murarie e impiantistiche (impianto elettrico, impianto di raffrescamento);
- acquisto di attrezzature, arredi;
- acquisto di impianti, macchinari e beni strumentali;
- acquisto di hardware, software, servizi di cloud computing;
- spese per la realizzazione di siti internet ed e-commerce;
- servizi di consulenza specializzata e progettazione, nella misura del 10% delle voci precedenti;
- spese promozionali correlate all'investimento, nella misura del 15% delle voci precedenti.
Le domande di contributo saranno presentate in via telematica e valutate in ordine cronologico. Si prevedono 3 finestre di presentazione, la prima è attesa a metà febbraio 2019. Una volta emanato il bando definitivo si trasmetterà apposita circolare esplicativa.
Per informazioni contattare Confcommercio Ascom Bologna - Ufficio Credito tel. 051/6487602 - email: credito@ascom.bo.it. 

 

Società servizi