Il contratto di apprendistato: la principale via d'ingresso dei giovani in azienda

L'apprendistato professionalizzante, disciplinato dal Decreto legislativo n. 81 del 2015, un contratto di lavoro a contenuto formativo rivolto ai giovani tra i 18 anni (17 anni se in possesso diuna qualifica professionale) e i 29 anni (sino al giorno precedente al compimento del trentesimo anno).
La percentuale di apprendisti che l'azienda pu assumere varia in relazione al Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro di riferimento.
Questo contratto pu durare al massimo 3 anni, 5 per i profili professionali che caratterizzano la figura dell'artigiano.

Il percorso formativo obbligatorio si articola in:
●  Formazione di tipo professionalizzante:
    svolta all'interno dell'azienda
    prevede un monte ore stabilito a livello nazionale dai contratti collettivi o dagli accordi interconfederali
    la sua durata pari all'intera durata del contratto
●  Formazione per l'acquisizione di competenze base e trasversali:
    svolta in aula presso Enti accreditati
    disciplinata e finanziata dalla Regione
    la sua  durata relativa al titolo di studio conseguito dall'apprendista (da 40 a 120 ore)

 

Iscom Bologna per le Imprese:

elabora un piano formativo personalizzato, relativo alle mansioni svolte dall'apprendista in azienda
formalizza il registro delle presenze in azienda
offre al lavoratore apprendista un corso di sicurezza, commisurato al rischio specifico, ai sensi dell'Accordo Stato Regioni del dicembre 2011, che prevede l'obbligo di essere svolto entro i 60 giorni dalla data di assunzione
organizza corsi di formazione in aula, finalizzati all'acquisizione di competenze trasversali e professionalizzanti, coerenti all'area di appartenenza e al profilo