Decreto Dignità - Forte stretta sui contratti a termine

Da sabato 14 luglio Ŕ entrato in vigore il Decreto DignitÓ -

Contratti a termine
- durata massima di 24 mesi.
- solo il primo contratto di durata non superiore a 12 mesi rimane acausale. Eventuali rinnovi del primo contratto a termine indipendentemente dalla durata sono possibili  esclusivamente a fronte di esigenze  temporanee e limitate;
- costi pi¨ elevati per le imprese che vi ricorrono;
- solo i contratti per attivitÓ stagionali  possono essere rinnovati e prorogati anche in assenza delle condizioni previste all'art. 19 comma 1 del  Decreto legge  (esigenze temporanee e oggettive, estranee all'ordinaria attivitÓ per esigenze sostitutive di
altri lavoratori ed esigenze connesse a incrementi temporanei, significativi e non programmabili dell'attivitÓ  ordinaria).

IndennitÓ di licenziamento
 in caso di licenziamento illegittimo nel contratto a tempo indeterminato a "tutele crescenti"  l'indennitÓ a carico del datore di lavoro passa da un minimo di 6 ad un massimo di 36 mensilitÓ ( in  precedenza da 4 a 24 mensilitÓ) Per le aziende fino a 15 dipendenti passa da un minimo di 3 mensilitÓ ad un massimo di 6.





 

Società servizi