Un evento storico in San Petronio: il Requiem per G. Rossini

L'opera di Verdi mai completamente realizzata

INGRESSO GRATUITO E SENZA PRENOTAZIONE
Quando: 9 dicembre alle 21
Dove: Basilica di San Petronio
Con il sostegno di: Regione Emilia Romagna ed Emil Banca

Info: http://www.succedesoloabologna.it/eventi-2017/requiem-per-rossini/


CENNI STORICI  
La Messa per Rossini è un Requiem composto per commemorare il primo anniversario della morte di Gioachino Rossini. Proposta da Giuseppe Verdi, la Messa avrebbe dovuto essere eseguita il 13 novembre 1869 (primo anniversario della morte del compositore marchigiano) nella Basilica di San Petronio, a Bologna, città dove Rossini era cresciuto e aveva trascorso gran parte della sua vita.  

L'opera non venne mai eseguita in San Petronio    

Quando Rossini morì, il 13 novembre 1868, Verdi ebbe l'idea di far comporre una grande Messa da requiem da eseguire a Bologna, città a lungo abitata da Rossini, e nella sua basilica maggiore ovvero S. Petronio. Dunque a Milano si costituì un comitato specifico, alla presenza di Casa Ricordi. La composizione dei vari pezzi che costituiscono l'antichissimo testo medievale fu distribuita fra 13 musicisti di valore (Verdi in primis), che lavorarono e consegnarono il materiale. Mille ragioni di carattere contingente e non solo ostacolarono l'esecuzione e non se ne parlò più per oltre un secolo. Quando le musiche composte furono trovate, manoscritte, nell'archivio Ricordi, se ne fece un'edizione che promosse un'esecuzione nel 1988 a Stoccarda, e poco dopo a Parma e Perugia.

La partitura completa della Messa per Rossini fu scoperta dal musicologo americano David Rosen nel 1986, ed eseguita nel 1988 dalla compagine Gächinger Kantorei, condotta da Helmuth Rilling, in occasione del Festival Europeo di Musica di Stoccarda.


 

Società servizi